Vandalismo e depredazioni al Muro dei fucilati alle Caserme Rosse, Armando Sarti: “siamo senza parole”

Scalzati e sottratti laterizi dal muro, e manomesse le corone d’alloro nel cosiddetto Lager di Bologna, il luogo in cui venivano imprigionati i civili e i militari rastrellati nella nostra città prima della deportazione in Germania.

Gli atti di vandalismo depredazione che hanno colpito il Muro dei fucilati non sono una novità; già in passato avevano colpito questo luogo cittadino della memoria. I danneggiamenti di oggi, però, sono stati scoperti questa mattina in occasione di un sopralluogo in preparazione della cerimonia prevista per il 25 febbraio per la commemorazione dei caduti e dei deportati vittime della persecuzione nazifascista, imprigionati tra il 1943 e il 1944 in quello che fu chiamato il Lager di Bologna.

La denuncia proviene da Armando Sarti, segretario del Comitato Unitario Democratico e Antifascista della Bolognina. I laterizi del muro sono stati divelti, e in generale il luogo giace in uno stato di degrado, con cumuli di rifiuti e lastre di cemento abbandonate nell’area. L’area era stata bersagliomolto recentemente di altri atti vandalici; non più di un mese fa, il 26 gennaio (viglia della giornata della memoria) erano stati scoperti altri danni alla statua della “madonna addolorata” che decora il luogo.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vandalismo e depredazioni al Muro dei fucilati alle Caserme Rosse, Armando Sarti: “siamo senza parole”

  1. Enri ha detto:

    Pubblicato originariamente su Radio Città del Capo mercoledì 23 febbraio 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...